GRAND TOUR: IL VIAGGIO DI FORMAZIONE, PRIMA DELL’INTERRAIL

A partire dal XVI secolo si diffonde tra i giovani rampolli dell’aristocrazia nordeuropea una moda, che avrà massima fortuna nei due secoli successivi: il Viaggio di formazione, magari in compagnia di illustri ma squattrinati precettori, verso il sole, il Sud dell’Europa, l’Italia in particolare, per toccare con mano i resti della cultura classica e immergersi nell’arte, nelle bellezze paesaggistiche.

Il “Grand Tour”, come veniva chiamato, necessitava di una minuziosa preparazione, e di ingenti risorse finanziarie, ragion per cui era prerogativa solo delle famiglie più abbienti, che mandavano i loro figli a completare la loro formazione e conoscere la politica, la cultura e l’arte di altri paesi, in particolare del paese depositario del patrimonio artistico più ricco e completo: i giovani inglesi, tedeschi o nordeuropei venivano in Italia un po’ come i giovani europei di oggi vanno negli USA per un Master o si concedono qualche mese di sabbatico, dopo la maturità, con un InterRail. Tale era la fortuna che questa “moda” aveva, che fiorirono le guide e i manuali, per organizzare al meglio il viaggio, per evitare spiacevoli incontri o osti truffaldini e, non ultimo, per segnalare ai giovani rampolli anche come trovare piacevole compagnia nelle locande: viaggio di iniziazione, in tutti sensi, esperienza per “imparare a vivere”. Un po’ un antesignano del “tutto compreso” dei nostri tempi, un po’ l’antenato del “turismo di massa”, precursore delle migrazioni stagionali di tedeschi, inglesi, olandesi, per sfuggire al grigiore del Nord e cercare il sole del Sud. Ma, soprattutto, un itinerario artistico che partiva dal “Sogno dell’Italia” che poeti, pittori e scultori avevano contribuito a creare e che dal Grand Tour veniva ulteriormente alimentato.

E noi, che questo Sogno crediamo ancora possibile, abbiamo pensato di riassumere tutte le tappe classiche del Grand Tour in un oggetto speciale, un souvenir urbano collettivo, per così dire, un’unica collana che riassumerà più città con un unico filo conduttore: il Viaggio di Formazione, il Viaggio verso la Bellezza e la Cultura.

Il nostro Grand Tour 2.0., la collana creata in esclusiva per re/Enchanting da Monica Ungarelli, verrà presentata a Milano in occasione del Fuorisalone2019: stay tuned…noi ci saremo e vi aspettiamo!

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Tic toc
  • Grey LinkedIn Icon

© 2016 - 2017. All Rights Reserved  Udacities | P.IVA 13982431002 | Via Massimi 154, Roma (ITALY)