I racconti del Re Incanto

Correva l'anno 1100, il Mediterraneo era il punto di incontro di merci, popoli, religioni e culture.

Era il tempo della corte di Re Ruggero II a Palermo.

E a quella corte approdava Al Idrisi, un geografo e viaggiatore, arabo moresco, figlio dell'Andalusia e del Nordafrica, che, spinto dalla curiosità e dalla voglia di conoscenza, conobbe l'Anatolia e l'Ungheria, il Portogallo e l'Inghilterra, la Grecia e la costa atlantica della Francia.

Per Re Ruggero, creò un planisfero inciso su lastra d'argento, una delle più avanzate mappe del mondo medievale.

E, sempre per il suo sovrano mecenate, compilò un compendio di informazioni geografiche, il Libro di Ruggero, che in arabo ha un nome che è tutto un programma, "il libro di piacevoli viaggi in terre lontane, la delizia di chi desidera attraversare la terra".

Perché il viaggio é poesia, se lo si sa fare con gli occhi giusti, magari seguendo le stelle...

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Tic toc
  • Grey LinkedIn Icon

© 2016 - 2017. All Rights Reserved  Udacities | P.IVA 13982431002 | Via Massimi 154, Roma (ITALY)